COUNTDOWN ADEGUAMENTI UNI EN ISO:2015

7.09.2017

COUNTDOWN ADEGUAMENTI ISO: A CHE PUNTO E’ LA TUA AZIENDA?

 

Hai già iniziato ad adeguare il Tuo Sistema di Gestione?

Sta per scadere il tempo per adeguare i vecchi Sistemi ai nuovi standard UNI ISO 9001:2015 e UNI EN ISO 14001:2015!

Sono meno di 10 i mesi utili (tenuto conto  dicembre 2017, gennaio e agosto 2018)  e in questo tempo ci sono un po’ di attività da fare che interessano tutta la Tua organizzazione, coinvolgendo, a vario titolo: Proprietà/Direzione Generale/Responsabili Funzioni Operative e di Staff/Personale Operativo/Clienti/Fornitori/Banche/Enti di controllo/etc.

Da settembre 2015 ad oggi si sono spese “migliaia di parole, centinaia di convegni, decine di libri ” sulla “portata epocale” di questi nuovi standard ma, di fatto, la maggior parte delle aziende italiane non ha ancora ben compreso il da farsi e soprattutto se l’adozione di questi nuovi “Modelli di Gestione” generi più “costi” rispetto ai reali benefici tanto “pubblicizzati”!

Purtroppo, come spesso accade in Italia, si tende sempre ad estremizzare, enfatizzando o minimizzando!

La realtà, come spesso accade, è sempre nel mezzo “in medio stat virtus”, in quanto i nuovi standard non fanno altro che rafforzare, il più delle volte, quanto già richiesto o sottinteso nelle precedenti versioni delle norme (ISO 9001:2008 e ISO 14001:2004), come ad esempio l'”approccio per processi” e il “ciclo PDCA”, ma introducendo anche concetti evoluti della cultura manageriale degli ultimi decenni, quali “KEY PERFORMANCE INDICATOR” (cd. KPI), “PROCESS OWNER” (responsabile del processo), “BUSINESS PROCESS REENGINEERING” (reingegnerizzazione dei processi dell’impresa), “RISK MANAGEMENT” (gestione del rischio), etc.

Sicuramente il nuovo approccio alla ISO 9001 è meno formale del precedente 2008, in quanto non sono più richieste, quale requisito, le 6 procedure e il Manuale Qualità, ma “informazioni documentate”.

L’approccio è più sostanziale, in quanto vi è la necessità di progettare, realizzare ed implementare un Sistema Documentale (procedure, istruzioni, registrazioni, etc.) nella misura necessaria a supportare il funzionamento dei processi della Vs azienda e a dimostrare che essi raggiungano gli obiettivi per i quali siano stati “pensati”.

Quanto sopraddetto porta ad affermare che ogni Sistema di Gestione, e non può essere diversamente,  è peculiare per ogni Impresa, in quanto va realizzato sulle reali necessità organizzative della stessa.

Da ciò ne consegue che un Sistema di Gestione “RIDONDANTE E FORMALE” (“abbondante”), comporterà l’inevitabile generazione di inutili costi aziendali, mentre uno “ESSENZIALE” (ovvero, non rispecchiante l’organizzazione nel quale “risiede”), genererà “inefficienze diffuse” (es. costi dovuti a NC, Reclami, rilavorazioni, etc.) dovute al non corretto “presidio” dei processi.

Assetwork progetta e implementa, da oltre 16 anni, “modelli organizzativi adattivi” (cioè in grado di reagire alle sollecitazioni interne quanto esterne), che  si fondano su un approccio “Risk Based Thinking” (cd. “RBT”), il quale consente di concentrare l’utilizzo delle Risorse aziendali sulle reali criticità organizzative, massimizzando l’efficacia complessiva del Sistema di Gestione.

Per poter formalizzare una seria offerta di collaborazione professionale per l’adeguamento del Vs Sistema di Gestione, abbiamo bisogno di poter fare un primo incontro conoscitivo (gratuito) presso la Vs azienda al fine di poter acquisire tutte le informazioni necessarie.

Telefona allo 030 2424337 oppure manda una mail a c.vigano@assetworksrl.it

BUONA QUALITA’!!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi